Una sera a cena


Sabato sera sono stato a cena con mia moglie in un famoso ristorante del centro.
Abbiamo cenato benissimo: insalata di mare alla rucola, zuppa di pesce e pescatrice alle verdure.
Per finire: sorbetto al limone e frutta di stagione.
Il vino era buono, chardonnay friulano e siamo usciti dal ristorante un po’ alticci.
Vista l’ora, abbiamo deciso di andare al cinema.
Siamo andati, un po’ per scherzo, in un cinema a luci rosse.
Il film era scadente (la storia di una specie di ragazza ingenua di campagna che arriva in città e finisce in orge spaventose) ma ci eccitava.
Il cinema era deserto, a parte qualcuno sparso nelle ultime file.
A un certo punto mia moglie dice che deve andare alla toilette.
L’accompagno e entriamo insieme nel bagno delle donne (per altro pulitissimo). Lei fa pipì e intanto parliamo del film.
Dice che la eccita tanto vedere la protagonista in azione anche con tre uomini insieme.
Finito il film (durante ci siamo masturbati reciprocamente), andiamo in un bar a bere un caffé (“doppio” -lo chiedo io).
Mentre siamo al banco a bere il caffè arriva Gino (nome di fantasia), un nostro amico che lavora alla RAI come tecnico e decidiamo con lui e alcuni suoi amici (che conosco) di andare da noi a bere qualcosa.
Una volta a casa, nel soggiorno, siamo lì a ascoltare la musica e parlare.
C’è un disco di un cantautore tutto rumbe e altri tempi da ballo.
Paola va in corridoio a continuare, con Gino, un ballo che inizia tra divano e poltrone.
Dopo qualche minuto, stonato e anche un po’ brillo, vado a prendere dell’acqua in cucina.
Trovo i due avvinghiati in corridoio, Gino coi pantaloni abbassati, ma sembra quasi una messa in scena.
Con Gino, alle spalle di mia moglie c’è Paolo.
Paola (io non accendo la luce) nella semioscurità si ricompone ridendo
“Cielo -dice- mio marito!”
Se è uno scherzo non mi diverte.
E anche a causa del fumo vado in paranoia.
La serata continua a poco poco nella notte, io sempre più paranoico che tratto mia moglie da troia davanti a tutti, lei che fa l’offesa, Gino dice che era una scherzo e a parte Lui, Paola e Paolo, gli altri fingono di non capire.
Poi (ormai sono quasi le tre), Paola comincia a raccontare del Film.
Gli altri sono andati (arrivederci, grazie di tutto) e sono rimasti Gino e Paolo.
Mentre racconta, Paola è bellissima: i lunghi capelli neri, le labbra grandi e carnose, gli occhi azzurri che brillano mentre spiega che
“Io prima di finire a tradire mio marito, lo farei con lui e un altro, oppure vorrei che lui mi guardasse”.
La situazione si comincia a capire che può avere sviluppi.
Sono meno stonato e più eccitato: anzi, ce l’ho duro.
Con la mano in tasca, mi stimolo la già piena eccitazione.
Gino e il suo amico ridono affascinati da mia moglie e dai suoi modi spigliati.
“Bene” -dice Paolo- “allora perché…”
Mia moglie lo interrompe dicendogli
“MA PERCHE’ MA PERCHE’….” con una cantilena a alta voce e gli siede accanto sul divano, poi lo bacia in bocca.
Si baciano di brutto, lingua in bocca.
Lui le carezza le cosce e il seno.
Io seduto in poltrona non resto a guardare e mi avvicino.
Gino, che è seduto accanto a Paolo, si allunga per sbirciare la scena e dice
“Mh, che bel bacio da film!” -ridendo.
Non c’è poi voluto molto per finire che Paolo mette una mano direttamente tra le cosce di mia moglie, masturbandola.
“Non hai le mutande” -poi, rivolto a me, in piedi davanti a loro:
-“Non ha le mutande la troia di tua moglie…me ne ero già accorto prima, in corridoio…”
Paola mi guarda e ride.
Non sono più geloso, né in paranoia.
Gino e Paolo sono sposati, non ci sarà nessun danno se non la possibilità per me, di inchiavardare finalmente la moglie di Paolo, una bellissima rossa di ventidue anni.
Lo tiro fuori e lo metto in bocca a mia moglie, che si dà subito da fare, mentre Gino si masturba. Paola “ci mette la mano”, nel senso che gli comincia a fare una sega.
Io in piedi ho il cazzo in bocca a mia moglie, sotto di me, Paolo la sta leccando e lei fa una sega a Gino.
Allargo le gambe ben piantate per permettere a Paolo di leccare comodamente.
Piano Paola si allontana con le labbra dal mio uccello (pianissimo, una goduria…) e schiocca la lingua.
Dice “Voglio fare l’amore…con tutti e tre insieme…”
Gino capisce al volo e si sdraia sul pavimento.
Ho voglia di interrompere tutto, mi sono ammosciato, ma qualcosa mi trattiene… forse il pensiero che tornare indietro è impossibile e inutile: da stasera CAMBIA TUTTO.
Paola scivola su Gino, va a cosce aperte su di lui a spegnimoccolo e lentamente si lascia fottere.
Io e Paolo guardiamo.
Paolo da dietro toglie la mini di mia moglie ormai alla vita, slacciando cerniera e bottoncini, poi si dedica alla top, che sfila in un attimo slacciandolo.
Le preme una mano sulla nuca, la sdraia su Gino e la sodomizza.
Paola non oppone resistenza ma le vedo fare delle smorfie che non significano che sta godendo.
I due la trombano a tempo.
Mi avvicino e guardo, come un entomologo sdraiato su un prato, la potta e il culo di Paola pieni.
Comincio a voler comandare io e chiedo a Paolo di togliersi e di metterglielo in bocca.
Paolo si sfila con una specie di rumore di bagnato e il buco del culo resta aperto.
Mia moglie volta la testa alla sua sinistra e bacia la cappella di Paolo.
Lo succhia con foga, venendo e Paolo viene a sua volta.
A quel punto le dico “ingoia” ma ci ha già pensato da sé.
Finalmente la inculo quando anche Gino sta venendo e lei di nuovo.
Finisce con Paola appoggiata al divano, alla pecorina, e io che la chiavo dopo aver cambiato buco.
Le sborro sulla schiena.
Gli altri guardano.

One thought on “Una sera a cena

  1. Anni fa al cinema, sedetti vicino una donna anziana. Usai la tecnica della scarpetta, funzionò. Mi fece una sega non male, ma ci restai molto male perché era orrenda: Da quel dì mi orientai sulle ragazzine, rasentando l’aggettivo qualificativo di pedofilo dato chè mi soffermo ad ammirare le studentesse delle medie. Ovvio che se trovo questa coppia…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...