Il mio primo vibromassaggiatore


5hI0dEVK5GInizio la mia storia rivelandoti un mio piccolo pallino che da un po’ di tempo ho: ho sempre desiderato avere uno di quei falli di plastica, però, per la timidezza e l’imbarazzo e non so per quale altro motivo non sono mai riuscita ad entrare in un sexy-shop per comprarne uno. Cosicché quando, qualche mese fa, è stato inserito tra gli articoli di un catalogo di vendita per corrispondenza non ho esitato e l’ho acquistato subito. Naturalmente l’ho acquistato a nome non mio (perché se l’avessero visto i miei…ahimè!) ma di Lucilla (che, non so se te l’ho detto ma è una mia “amica”, che poi è la mia cognata; ovvero la sorella del mio moroso Daniele, ed è anche la ragazza con la quale ho avuto la mia prima esperienza lesbo) che gode invece di una certa libertà a casa: non le avrebbero mai aperto il pacco una volta arrivato a casa, invece a me…
Insomma io ho comprato questo aggeggio, non perché mi mancassero le penetrazioni, ma semplicemente perché avevo voglia di provare qualcosa di nuovo, qualcosa di ancora più trasgressivo, e siccome avevo una certa idea in testa, mi è sembrato opportuno comprarlo.
Appena arrivato il pacco, Lucilla è venuta a casa mia a portarmelo! E subito insistette perché io lo provassi, io non me lo son fatta ripetere due volte; però c’era un problema: era quasi ora di pranzo ed i miei sarebbero arrivati di lì a poco. Così siamo andate a casa sua dove non c’era nessuno. Mentre andavamo pensavo a come sarebbe stato bello fare di quelle cose con lei (con lei ho instaurato un rapporto bellissimo, oserei quasi definirla la mia ragazza. Infatti è una situazione strana: io sto con suo fratello ed in un certo senso sto anche con sua sorella. E la cosa più strana è che Daniele, un giorno, ha scoperto tutto… però questo non te lo voglio dire adesso; magari ti racconterò un’altra volta). Cosicché, una volta arrivate a casa e constatato che eravamo sole ci siamo sdraiate sul tappeto di camera sua e dopo un minuto eravamo completamente nude e pronte!
Era quasi lei ad iniziare, ma stavolta iniziai io, leccandole i capezzoli dei seni e tirandoglieli con i denti, fino a provocarle un misto di piacere e dolore. Ci siamo baciate a lungo fino a quando, dopo averla girata e messa alla pecorina mi sono tuffata in quel meraviglioso pelo e le ho leccato tutto il clitoride, mentre lo sentivo indurire sulla mia lingua. La sentivo ansimare sempre di più e sentivo anche il desiderio che lei provava di fare lo stesso con me: così l’ho accontentata. Mi sono sdraiata sul tappeto a gambe aperte ed ho fatto in modo che anche lei si mettesse in posizione sopra di me (insomma nel tipico e mitico 69). Così ci siamo leccate fino all’inverosimile, quasi fino a venire. Ad un certo punto lei ha iniziato a leccarmi l’ano (che mi piace tantissimo) e così io ho fatto lo stesso con lei. Ho iniziato prima con la lingua e poi ho continuato con le dita, a penetrarla con un dito prima, poi con due e poi , dopo uno sguardo di intesa… ci siamo alzate ed abbiamo preso i nostri oggetti dalla borsetta. Ci siamo rimesse in posizione e dopo averle lubrificate ben bene con un po’ di olio d’oliva che lei aveva in cucina li abbiamo poggiati per terra, o meglio sul tappeto (avendo cura però di poggiarli su un tovagliolo per evitare che l’olio d’oliva sporcasse il tappeto). A questo punto abbiamo continuato il nostro dolce rapporto e continuato anche a toccarci i nostri rispettivi ani (che noi chiamiamo più teneramente “margherite” per la forma che hanno!!).
E’ stata lei ad iniziare con il suo vibratore, infilandomelo prima un po’ (facendomi sentire un po’ di dolore) e poi completamente in culo, provocando in me un sussulto. Era bellissimo sentire dentro di me quel cazzo possente di plastica che vibrava. Così ho ritenuto opportuno fare la stessa cosa anch’io. Ho preso il mio vibromassaggiatore, nuovo nuovo di zecca, e senza interrompere con la lingua gliel’ho infilato tutto in culo. L’immagine era la seguente: tutte e due in un mitico 69 mentre tutte e due ci inculavamo a vicenda con due splendidi falli di plastica. Eccitante solo a pensarci, solo adesso scrivendo questa cosa mi vien da ricordare quel giorno e mi vien quasi da masturbarmi…
Siamo venute quasi subito dopo, mentre i nostri liquidi vaginali colavano nella bocca dell’altra!
Io sono si una bisessuale, però ho sempre avuto una particolare preferenza per i rapporti anali (che, per una strana coincidenza non ho mai fatto con ragazzi, sebbene le tante insistenze che ho dovuto contrastare: io do il mio culo solo alle ragazze!). Non nel senso che li preferisco ai rapporti con le ragazze, sia chiaro, ma nel senso che preferisco tali rapporti ad un normale rapporto vaginale con un uomo. Mi fa impazzire sapere che il mio culetto (che a detta di molti ragazzi è molto molto bello!) sia riempito con dita e con oggetti comunque guidati da una ragazza, se poi si tratta della mia Lucilla, meglio ancora!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...